Home » Cibi dal Mondo » Casu Marzu – Il Formaggio coi Vermi

Casu Marzu – Il Formaggio coi Vermi

Casu Marzu – Formaggio coi Vermi

La Sardegna è famosa per la produzione di Formaggi, e questo è risaputo, ma che lì si può mangiare uno dei Cibi più strani del Mondo, non è noto a tutti. Sto parlando del Casu Marzu, cioè il Formaggio Marcio con i Vermi.

Casu Marzu – Processo di Produzione

Il processo di creazione del Casu Marzu, inizia con la produzione di Pecorino, un Formaggio ben conosciuto a tutti, ma poi viene aggiunto un ingrediente “Speciale”. Sulla Forma di Pecorino vengono praticati dei piccoli fori, che permettono l’ingresso al citato “Ingrediente Speciale” cioè le Mosche Casearie (Piophila Casei). Queste Mosche depongono le Uova all’interno del Formaggio dalla quale verranno fuori un grosso numero di Larve.

Le Larve, prima mangiando e poi espellendo il Formaggio, grazie al loro sistema digestivo, cambiano la struttura del Formaggio stesso, rendendolo morbido e dandogli un sapore particolare. Dopo il giusto periodo di “decomposizione” del Formaggio, al Casu Marzu viene tolta la crosta superiore per verificare la consistenza e il sapore.

Per i più temerari e coraggiosi il problema da affrontare non è soltanto la vista delle larve nel formaggio, ma anche il fatto che queste larve saltano fino a una decina di Centimetri, infatti dopo aver spalmato il formaggio su di una fetta di pane, è consigliato mettere la mano sopra per evitare che i vermi vi saltino in faccia e sugli occhi, oppure potreste optare per un paio di occhiali fascianti :).Il Casu Marzu, è stato dichiarato fuori legge, per un periodo di tempo, da parte dell’UE (Unione Europea), durante questo periodo, il suo consumo dipendeva dal mercato nero.


Casu Marzu – La Polemica Mediatica

Nel 2009, si è alzato un grosso polverone che ha coinvolto questo particolare Formaggio, infatti nell’almanacco del Guinness dei Primati, il Casu Marzu ha il titolo di Formaggio più Pericoloso del Mondo. Questo titolo ha suscitato le ire del Consiglio Sardo e di tutta la popolazione, per aver arrecato un danno al Patrimonio Alimentare Sardo per un prodotto che era già incluso tra i prodotti agro-alimentari tradizionali della Regione suscettibili di tutela Nazionale.

Casu Marzu – Norme Igienico Sanitarie

Il problema ovviamente è quello di comprendere quali possano essere gli effetti di questo prodotto sull’organismo, al momento, il Casu Marzu è realizzato solo da privati per uso personale e non è commercializzabile. Il problema di fondo è evitare che il Formaggio venga contaminato da altri Batteri, pertanto nel corso degli Anni sono stati condotti diversi studi e sperimentazioni per definire la “Pericolosità” del Casu Marzu.

L’Università di Sassari ha condotto un studio sul Casu Marzu mettendo appunto una metodologia per garantire le norme igieniche durante la produzione, la Mosca Casearia, nasce, cresce e muore, all’interno di un contenitore dove viene posto esclusivamente il Formaggio, evitandone il contatto con altri organismi. Le sperimentazioni e gli studi condotti, hanno favorito la richiesta del marchio DOP, ovvero di “Denominazione d’Origine Protetta”.