Home » Curiosità nel Mondo » Curiosità Thailandia – Angeli del Traffico

Curiosità Thailandia – Angeli del Traffico

Curiosità Thailandia – Traffico Bangkok

Bangkok, come quasi tutte le capitali asiatiche, non dorme mai. La Città si ferma giusto qualche minuto in piena notte, durante il resto del tempo si presenta come un fitto reticolo urbano, spesso congestionato dal Traffico. Bangkok essendo la Capitale della Thailandia conta circa 6 Milioni di Abitanti e secondo le stime, circolano ben 5 milioni di Autovetture, a queste poi è da aggiungere gli altri “Particolari” mezzi di circolazione tipici della Thailandia, come il famoso Tuk Tuk, il pittoresco Taxi a tre ruote. Nonostante la presenza della Ferrovia Sopraelevata (Skytrain) che collega le principali zone del Centro e che ha contribuito alla riduzione di oltre 300.000 auto, la situazione è sempre più caotica, questo anche grazie al miglioramento del tenore di vita che ha dunque portato ad una crescita esponenziale di Automobili. Ovviamente in tutto questo brulicare di Auto, ci sono anche i Pedoni, che con molta attenzione devono riuscire senza farsi investire ad attraversare le strade Trafficate.

Royal Traffic Police – Thailandia – Bangkok

Restare bloccati nel Traffico, non è una cosa piacevole, ma generalmente in altre Città si conclude senza troppi problemi o drammi in un tempo ragionevole. Cosa diversa è invece a Bangkok, la quale è forse la Città più Trafficata del Mondo, il Re Bhunibol Adulyadej nel 1993, ha dovuto far fronte a questa esigenza istituendo una Squadra Speciale costituita da 150 Poliziotti. La Royal Traffic Police Special Unit, è specializzata per intervenire rapidamente nel traffico in caso di gravi urgenze, soprattutto a dare assistenza alle donne in procinto di partorire che rastano imbottigliate nel Traffico.

I risultati di questa Squadra contano ad oggi 130 Assistenze al parto a bordo delle Auto, e non c’è voluto molto per attribuire il ruolo di Angeli vestiti da Poliziotto, che al posto delle ali, volano per le strade della Città a bordo di Veloci Moto. Di questi tempi, in cui tutto sembra disumanizzato e senza valore, riscopriamo il lato profondo di chi della sua vita ne fa una missione per aiutare il prossimo.


Questa è una di quelle tante attività sconosciute al Mondo Intero, ma grazie a Gianni Torres, che ha scritto, diretto e montato, un documentario dal titolo “Angels in Bangkok“, in uscita nel 2016, questi salvatori motorizzati vengono alla luce. Torres, ha deciso di realizzare questo documentario nel modo meno invasivo possibile, il suo scopo è stato quello di riprendere la pura realtà, per questo ha optato per l’assistenza di una piccola squadra, costituita da sole 3 persone, e per l’utilizzo di piccoli strumenti di ripresa, come Smartphone ed Action Cam, per riuscire a seguire queste persone nel loro lavoro.