Home » Guide » Guida di Bodrum, Cosa vedere e dove Andare

Guida di Bodrum, Cosa vedere e dove Andare

Previsioni Meteo di Bodrum
24°
Weather from OpenWeatherMap

Bodrum come Scoprire la Città

Negli ultimi anni, la penisola di Bodrum sta riscuotendo grande successo come meta Estiva, soprattutto da parte dei giovani in cerca di Mare Cristallino, Splendide Baie, ma soprattutto Vita Notturna, come conferma anche il magazine di Expedia. Bodrum però non è solo un luogo di Mare, ma racchiude Storia e Cultura millenaria. Bodrum fu chiamata da Omero il “Paradiso dell’Eterno Azzurro“. Fondata su Alicarnasso, l’antica colonia più importante della Caria, Bodrum è stata la Città Natale di figure di spicco, quali Erodoto e Artemisia I, la quale è stata la prima Donna Ammiraglio della Storia.

Bodrum e la Cultura

Come prima tappa, suggerirei di partire dal Centro Storico, con il Famoso Castello di Bodrum, denominato anche Castello di San Giovanni, perché furono proprio i Cavalieri di San Giovanni ad iniziarne la costruzione nel 1406. Il Castello è situato su di una piccola penisola rocciosa, fra due porti, la Struttura è stata ampliata nel tempo, e per farlo, vennero usate le pietre del famoso Mausoleion, crollato a seguito del terremoto. Oggi il Castello è sede del Museo di Architettura Subacquea. Il Mausoleion, o meglio le sue fondamenta, perché come dicevo prima, il terremoto ne provocò la distruzione, era un sontuoso Monumento Funebre, considerato uno delle Sette Meraviglie del Mondo Antico, voluto e realizzato per mano del Re Mausolo. La camera sepolcrale era circondata da 36 colonne e coperta da una Piramide a 24 gradini, con alla cima la statua di un carro con Re Mausolo e Artemisia.

Altro tappa obbligatoria della Città, è una visita all’Anfiteatro, tra i più Antichi della Anatolia, uno dei più grandi capolavori Architettonici dell’Antica Città risalente anche esso al IV Secolo a.C., epoca in cui regnò Re Mausolo. Il teatro era in grado di ospitare circa 13.000 spettatori ed era il palco di rappresentazioni teatrali e combattimenti tra gladiatori. Se vi trovate in visita all’anfiteatro, vi suggerisco di salire in cima alle gradinate per ammirare una vista mozzafiato sul Castello di Bodrum e la vicina Isola di Kara Ada.

Per gli amanti dello shopping, è consigliata una visita al Mercato coperto di Bodrum, qui oltre a trovare Spezie particolari, Cibi caratteristici e abbigliamenti locali, troverete anche i famosi Sandali di Bodrum e l’Occhio di Allah “Nazar Bonjuk”, il tipico portafortuna Turco solitamente di colore blu e di forma circolare raffigurante appunto un occhio. I mercati in genere e sopratutto quelli Orientali offrono un atmosfera suggestiva carica di profumi, suoni e sensazioni. Il Mercato non è di certo un luogo tranquillo, il caos la fa da padrone con venditori urlanti attenti a fermare i passanti per illustrare la propria mercanzia, offrendo la possibilità ai turisti di acquistare oggetti tipici realizzati a mano e prodotti particolari della Cucina tipica Turca.

Bodrum Eventi e Divertimento

Bodrum offre un perfetto mix, tra mare, cultura e divertimento, infatti l’animazione Notturna che inizia al tramonto, si protrae fino al sorgere del sole. I luoghi di maggiore attività sono la famosa zona di Bzarlar Sokağı dove sono presenti locali come Halikarnas Disko e Küba. Oltre queste attrazioni se ci spostiamo nella zona portuale possiamo trovare numerosi altri locali come Göltürkbükü frequentato dall’alta società di Bodrum, mentre la zona di Gümbet a 5 minuti dal centro di Bodrum è frequentata sopratutto dai turisti, questa zona è un insieme di strade e stradine piene di bar e locali.

Una delle curiosità più particolari di Bodrum e di tutta la Turchia in genere, sono le Lotte dei Cammelli, prima che qualcuno possa pensare ad un macabro spettacolo vogliamo tranquillizzarvi. A differenza di altre manifestazioni del genere, la Lotta dei Cammelli non è né Sanguinosa né Violenta, di fatto non è altro che la sfida tra due Cammelli Maschi per la conquista di una femmina e quindi il diritto ad accoppiarsi. La lotta è un evento tradizionale che ancora oggi richiama l’antica tradizione Turca, per far in modo di far accoppiare solo cammelli dominanti così da favorire una prole forte. Le lotte si svolgono nei mesi invernali, in quanto i Cammelli Maschi sono in calore e più precisamente tra il mese di Dicembre e quello di Marzo, questo evento è talmente diffuso che viene considerato uno Sport a tutti gli effetti ed esiste anche un Campionato di Lotta dei Cammelli.