Home » Cosa Vedere nel Mondo » Acropoli di Atene – Guida alla Visita

Acropoli di Atene – Guida alla Visita

Visita all’Acropoli di Atene

Ho sempre avuto una grossa passione per l’arte, e quando visito una Città, una delle cose che mi entusiasma di più è andare a vedere ciò che un tempo, visto sui libri di scuola, sembrava così lontano. Ricordo ancora il mio libro di Storia dell’Arte, eppure di anni ne sono passati, rimasi affascinata dall’Acropoli di Atene e soprattutto dal Partenone, tanto che mi promisi che un giorno sarei andata a visitarlo.

Acropoli di Atene - Panorama

Ma veniamo a noi, era il 2002 ed insieme ad una coppia di amici decidemmo di andare in vacanza in Grecia, scegliemmo una località insolita sulla costa, Tolo, per poi raggiungere Atene e visitare così l’Acropoli. La Grecia stessa, è una tappa molto gettonata per le Vacanze Estive, anche se generalmente si prediligono le sue tante Isole più che la penisola stessa. Fù un esperienza unica ed indimenticabile, trovarsi davanti a così tanta storia, quell’immagine dal libro aveva preso vita ed era diventata realtà.

Acropoli di Atene - Partenone

Punto centrale dell’Acropoli di Atene è il Partenone, il quale non è solo il più raffigurativo esempio dell’Arte Dorica, ma è soprattutto uno dei più bei Templi costruiti dall’Umanità. Eretto nel Quinto Secolo a.C. per volere di Pericle ed in onore della Dea Atena, custodiva al suo centro una statua raffigurante proprio Atena, alta ben 12 metri, completamente rivestita in Oro e Avorio. Il Partenone, come già detto, è solo una delle tante meraviglie situate nell’Acropoli di Atene, il complesso Archeologico che dall’alto domina l’intera Città, il centro del Mondo Antico, che racchiude e custodisce lo splendore dell’antica Grecia.

Tempio di Atena Nike – Acropoli di Atene

Il Magnifico Tempio costruito su una roccia a strapiombo sulla vallata, realizzato intorno al 425 a.C., il Tempio è arricchito da numerosi fregi in Bassorilievo raffiguranti scene della Grecia Antica e sopratutto della Dea Nike in varie scene di vita quotidiana, fra le più importanti si ricorda quella di Nike china intenta ad allacciarsi il sandalo, posto su una balaustra scolpita. Questa raffigurazione è attribuita da molti al monito di fare attenzione a non cadere giù. Attualmente i Bassorilievi sono conservati al Museo dell’Acropoli.

Acropoli di Atene - Tempio di Atena Nike

I Propilei – Acropoli di Atene

I Propilei costituiscono l’entrata Monumentale all’Acropoli, realizzati tra il 437-432 a.C., dall’Architetto Mnesicle durante lo scoppio della Guerra del Peloponneso. Questa imponente scultura è realizzata in marmo bianco, purtroppo i Propilei non videro mai la fine dei lavori, infatti è possibile vedere ancora oggi i segni lasciati dai costruttori per posizionare i blocchi e le sei imponenti colonne in stile Dorico, mentre verso l’interno possiamo trovare elementi di stile Ionico.

Acropoli di Atene - Propilei

La Pinacoteca – Acropoli di Atene

L’ala verso nord dei Propilei si affaccia sulla Pinacoteca costruita anche’esse in fine marmo, con i classici tratti dell’architettura Greca con gli stili Dorico e Ionico. La Pinacoteca era il luogo in cui un tempo, erano raccolti ed esposti al pubblico i Bassorilievi, Quadri e raffigurazioni varie di vicende della vita quotidiana, figure della Mitologia Greca e imprese Eroiche. Consisteva in un Portico che potremo definire il predecessore delle moderne Gallerie d’Arte.

Acropoli di Atene - Pinacoteca

Eretteo – Acropoli di Atene

Considerato il luogo più Sacro fra i Templi dedicati alla Dea Atena, i lavori per costruire il tempio iniziarono intorno al 421 a.C. per volere di Alcibiade elemento di spicco degli Alcmeonidi, un clan Aristocratico molto potente. La costruzione del Tempio ebbe una battuta d’arresto per colpa della Guerra del Peloponneso, che ritardò i lavori conclusi intorno al 409-407 a.C. come ci confermano i rendiconti finanziari del tempo, conservati al British Museum. Il Tempio è stato costruito in marmo e fù disegnato dall’architetto Filocle. Il corpo centrale comprende la Loggia delle Cariatidi, un’imponente struttura sorretta da sei statue raffiguranti la Dea Atena di Poliade, che custodisce la tomba del Re Cecopre, metà uomo e metà serpente. Il tempio racchiude anche altre numerose Reliquie come, il Pozzo d’Acqua Salata, dal quale usci il cavallo donato dal Dio Poseidone, la roccia sulla quale è impresso il segno del Tridente di Poseidone e l’ulivo della Dea Atena.

Acropoli di Atene - Eretteo

Il periodo migliore per vedere l’Acropoli sicuramente è la primavera, io ci sono stata ad agosto e la temperatura è arrivata a 42 gradi, è stata una vera sudata, ma in ogni caso ne è sicuramente valsa la pena. Dopo la bella passeggiata nel mondo antico vi consiglio di fermarvi in uno dei ristoranti della Plaka e gustare una squisita Pita Gyros, i prezzi generalmente non sono molto alti, anzi li definirei Economici.

  • Visite
  • Mappa
  • Info
Giorno Orario
Lunedi – Domenica 08:00 19:00

 

Costo Gratis
Intero 12,00
Ridotto 6,00
Minori di 18 Anni
Maggiori di 65 Anni
Disabili con Accompagnatori
Studenti Universitari
Insegnanti Pubblici

 

Inoltre ci sono delle Date in cui l’ingresso è Gratis per tutti. Le date sono il 6 Marzo, 5 Giugno, 18 Aprile, 18 Maggio, 28 Ottobre, L’ultimo Weekend di Settembre e la prima Domenica di Ogni mese dal 1 Novembre al 31 Marzo

Via Dionysiou Areopayitou

Mezzo
Linea
Fermata

Metro
M2
ΣΤ.ΑΚΡΟΠΟΛΗ
Acropoli Atene - Mappa Metro - Cosa Vedere in Grecia - Small